28 febbraio 1541

Bernardino Ochino predica in duomo



A seguito di un breve papale che autorizzava la predicazione solo in duomo per la città di Modena, in assenza del vescovo, il vicario Sigibaldi, era investito dell’autorità di verificare l’ortodossia dei predicatori. Per la quaresima concesse il pulpito del duomo a Bernardino da Siena, detto l’Ochino, mettendo tutti d’accordo.

Così, il 28 febbraio 1541, Modena sembrò ritrovare per un giorno l’armonia religiosa, tanto che il vicario era convinto che sarebbero state presto estirpate le eresie, se si fosse fatto predicare più spesso il cappuccino senese. L’entusiasmo degli accademici avrebbe però dovuto insospettirlo e, infatti, la clamorosa fuga in terra riformata dell'Ochino l’anno seguente avrebbe evidenziato la totale impreparazione del Sigibaldi al gravoso compito che gli era stato affidato.


torna alla cronologia

about

cronologia della riforma protestante e della presenza evangelica a Modena

more

cronologia

news

4/12/2017 - 1517-2017. 500° anniversario della Riforma protestante
Pubblicazione dei cartelli della mostra nella sezione download

tools


owner

evangelicimodena.it

 
cookie policy